Leonardi Leoncillo

Dopo aver completato gli studi presso l’Istituto Leone XIII, si laurea in architettura nel 1936 al Politecnico di Milano, nel 1937, con i fratelli Livio e Pier Giacomo Castiglioni, apre uno studio professionale insieme a loro partecipa a vari concorsi, ottenendo brillanti risultati. La prima realizzazione nel campo del disegno industriale, insieme a loro, risale al 1938 e riguarda alcuni modelli di apparecchi radio per la Phonola, in seguito perfezionati e presentati nel 1940 alla VII Triennale di Milano; alla Triennale i tre architetti si fanno notare anche per l’allestimento di mostre e la produzione di altri oggetti di design, come le posate Miracoli. Dominioni presta il servizio militare dal 1939 al 1943. Dal 1945 riprende la sua attività di architetto, dapprima con il collega Castiglioni, poi, dal 1946, con proprio studio professionale, in società con i marchesi Porro e i Brizzi. La sua attività professionale spazia dal design all’architettura e si svolge principalmente a Milano. Il campanile della Chiesa di San Biagio a Monza Nel 1947 con Ignazio Gardella e Corrado Corradi fonda Azucena, per cui crea centinaia di oggetti di design. Riceve più volte il premio Compasso d’oro, tra questi per la sedia “C.d.o.” e nel 1984 per la porta Super.

Terracotta smaltata, cm. 49x33x12

Senza titolo 1957-1959 scultura, in ceramica dipinta e smaltata cm 30x20x10 con base realizzata dall’artista diam. cm 15

Donna sdraiata 1950 ceramica smaltata cm 18x39x19 titolata e firmata sulla base iscrizione 3 settembre 1950

 

Tutte le immagini sono a scopo illustrativo