Mitoraj Igor

Igor Mitoraj nasce il 26 marzo 1944, da madre polacca e padre francese trascorre la sua giovinezza in Polonia, non lontano da Cracovia. Dopo il liceo artistico a Bielsko-Biala, Mitoraj inizia a studiare pittura a 19 anni (1963), presso l’Accademia di Belle Arti di Cracovia, soprattutto negli ultimi tre anni presso Tadeusz Kantor (1914-1990), noto pittore, regista e scenografo, dedicandosi esclusivamente alla pittura. Nel 1967 partecipa con altri studenti dell’Accademia di Cracovia ad una mostra di gruppo nella Galleria Krzysztofory a Cracovia.
Nel 1968, Mitoraj, dietro consiglio di Kantor lascia la Polonia e giunge a Parigi per ampliare la sua formazione culturale. Sempre nello stesso anno, si iscrive alla Scuola Nazionale Superiore di Belle Arti (Ecole Nationale Superieure des Beaux-Arts) di Parigi, dove prosegue i suoi studi. Nel 1976, dopo la sua prima personale importante presso la galleria “la Hune” a Parigi, si convince a dedicarsi esclusivamente alla scultura.
Nello stesso periodo gli vengono conferiti premi importanti. “Premio scultura” a Montrauge ed il ministro francese per la cultura gli mette a disposizione uno studio a Montmartre nel Bateau Lavoir. Nel 1986 accetta un invito alla XLII Biennale d’Arte Internazionale di Venezia. Nel 1987 acquista un grande atelier a Pietrasanta. Nel 1989, presenta per la prima volta le sue opere alla the New York Academy of Art.
Negli anni successivi fanno seguito numerose mostre personali ed inviti per grandi esposizioni nei musei. Riceve importanti incarichi internazionali per sculture monumentali da esporre nelle principali metropoli mondiali, a Milano, con la “Fontana del Centauro” e alla Scala con “Omaggio a De Sabata”, a Roma, Londra, Parigi, Atlanta e Tokio. Nel 2001 riceve il “Premio Vittorio De Sica”, conferitogli dal Presidente della Repubblica Italiana.
Negli anni 2002 e 2006 si dedica alle scenografie e ai costumi di “Manon Lescaut” e “Tosca” di Giacomo Puccini. A Roma nel 2003 realizza la monumentale “Dea Roma” e nel 2006 le porte monumentali della Basilica di Santa Maria degli angeli e dei Martiri. Igor Mitoraj è cittadino onorario delle città di Pietrasanta, di Greve in Chianti, di Massa Marittima. Nel 2007 viene conferito della Laurea Honoris causa dall’ accademia di Cracovia.
Nel 2009 due grandi progetti, il primo la scenografia e i costumi dell’opera “Aida” al Giardino di Boboli, il secondo la porta monumentale della chiesa dei Gesuiti di Varsavia. Nel 2010 gli viene conferita la Laurea Honoris Causa in Archeologia dalla Facoltà di Beni culturali del Salento.
Nel 2011 è ospite con le sue opere monumentali nella Valle Dei Templi di Agrigento, evento importantissimo per il suo lavoro, essendo anche la prima volta che la Valle accoglie un artista contemporaneo. Sempre nel 2011 è presente a Sarteano, con la mostra nel Museo Civico Archeologico. Mitoraj vive a Lugano e lavora a Pietrasanta e Parigi.

Igor Mitoraj, Frammento di torso, 1998
Igor Mitoraj, Coppia reale, 1998
Igor Mitoraj, Argos, 1998

Tutte le immagini sono a scopo illustrativo